Microcredito per le Imprese pugliesi
16 giugno, 2013, in News

Microcredito per le Imprese in difficoltà finanziaria

foto Microcredito per le Imprese pugliesi

La Regione Puglia, attraverso il Fondo Microcredito, vuole offrire alla imprese pugliesi un finanziamento per nuovi investimenti e/o per spese di gestione.

In questo momento storico la difficoltà maggiore da parte delle Imprese è legata alla difficoltà di approvvigionamento della liquidità presso le banche.

Tale difficoltà è ancora maggiore per le cosiddette imprese “non bancabili”, cioè quelle che non hanno i requisiti patrimoniali e finanziari per ottenere un finanziamento dal sistema bancario.

La dotazione del fondo per le microimprese operative è di 19.500.000 euro.

Chi può richiedere un finanziamento del Fondo per le Microimprese operative?

Vediamo adesso quali sono i requisiti per richiedere un finanziamento:

  1. essere costituita da meno di 5 anni e aver emesso la prima fattura almeno 6 mesi prima della domanda preliminare di finanziamento;

  2. avere meno di 10 addetti e non essere partecipata per la maggioranza del capitale da altre imprese;

  3. avere una delle seguenti forme giuridiche: ditta individuale, società cooperativa con meno di 10 soci, società in nome collettivo, società in accomandita semplice, associazione tra professionisti, società a responsabilità limitata semplificata;

  4. essere non bancabile, avere rispettato quindi negli ultimi 12 mesi tutti i seguenti requisiti:

  • non avere avuto liquidità per più di 50.000 euro;

  • non essere stata proprietaria di immobili e macchinari per un valore superiore a 200.000 euro;

  • non avere un fatturato superiore a 120.000 euro;

  • non aver ottenuto finanziamenti per un importo superiore a 30.000.

Quali attività di impresa non sono finanziabili

Il Fondo finanzia tutte le tipologie d' imprese, con sede operativa in Puglia, ad esclusione delle seguenti:

  • pesca, agricoltura e zootecnia;

  • fornitura e produzione di energia, acqua e gestione di reti fognarie;

  • trasporto e magazzinaggio;

  • servizi di alloggio e di ristorazione (compresi bar, pasticcerie, rosticcerie, gelaterie, ecc.);

  • attività finanziarie, assicurative e immobiliari;

  • attività di noleggio e leasing operativo;

  • attività riguardanti e lotterie, le scommesse e le case da gioco;

  • attività di organizzazioni associative;

  • attività commerciali e di intermediazione.

Per quanto riguarda le attività di consulenza e professionali, esse potranno accedere al beneficio, esclusivamente in forma di società o associazione tra professionisti.

Come funziona il finanziamento

Il finanziamento è erogato sotto forma di mutuo con le seguenti caratteristiche:

Importo: da 5.000 a 25.000 euro;

Durata massima: 60 mesi (più preammortamento della durata di 6 mesi);

Tasso di interesse: fisso, pari al 70% del tasso di riferimento UE (al 01 giugno 2013 il tasso sarebbe dello 0,39%);

Tasso di mora: in caso di ritardo nei pagamenti, si applica una mora pari al tasso legale;

Rimborso: in rate mensili costanti posticipate. E' possibile richiedere l'estinzione anticipata;

Modalità di rimborso: RID con addebito sul conto corrente.

Quali garanzie sono necessarie

Fatta eccezione per le Società Cooperative a r.l., per le S.r.l.s. e per le associazioni tra professionisti,

per la concessione del finanziamento non saranno richieste garanzie reali, patrimoniali e finanziarie.

L'impresa dovrà indicare le generalità di una persona che esprimerà una “garanzia morale” sulla solvibilità e sulla correttezza dei soggetti proponenti.

La garanzia morale, che non potrà essere rilasciata dietro compenso e che non costituisce responsabilità patrimoniale da parte del garante, potrà essere rilasciata da coloro i quali operano con un ruolo di riferimento rispetto a specifiche organizzazioni, associazioni, comunità o gruppi sociali radicati sul territorio.

Il garante morale dovrà garantire:

  • di conoscere personalmente i soci o i promotori dell'iniziativa finanziabile e di ritenere che gli stessi siano affidabili da un punto di vista morale;

  • di conoscere il piano di investimento da finanziare e delle capacità finanziare dei soci/impresa anche in ragione dell'iniziativa;

  • di rendersi disponibili a fornire informazioni in merito al soggetto garantito al fine di assicurare il corretto svolgimento dell'iniziativa e la restituzione del finanziamento;

  • di supportare l'impresa nella realizzazione dell'iniziativa, anche offrendo assistenza e orientamento.

Quali sono le spese finanziabili

Sono finanziabili le seguenti spese di investimento:

  • opere murarie e assimilate;

  • macchinari, impianti e attrezzature varie e automezzi di tipo commerciale;

  • programmi informatici;

  • trasferimenti di tecnologia mediante l'acquisto di diritti di brevetto e licenze.

Le spese di investimento devono rappresentare almeno il 30% delle spese finanziate.

Le altre spese che è possibile finanziare sono:

  • materie prime, semilavorati, materiali di consumo;

  • locazione di immobili o di affitto impianti/apparecchiature di produzione;

  • utenze: energia, acqua, riscaldamento, telefoniche e connettività;

  • premi per polizze assicurative.

Non sono finanziabili le seguenti spese:

  • IVA, tasse e spese amministrative;

  • terreni, immobili, autovetture e motoveicoli;

  • servizi;

  • macchinari usati da privati;

  • interessi su finanziamenti e spese per leasing;

  • salari e stipendi;

  • utenze prepagate;

  • ammortamenti;

  • fatture di importo complessivo inferiore a € 50,00;

  • pagamenti effettuati in contanti e non effettuati dal conto corrente ove è stato accreditato il finanziamento del Fondo.

Come richiedere il finanziamento

Per richiedere un finanziamento, a partire dalle ore 12,00 del 18 giugno 2013, si potrà compilare una domanda preliminare (disponibile sul sito www.sistema.puglia.it/microcredito) che descrive le caratteristiche tecniche ed economiche del progetto, i profili dei soggetti proponenti, l'ammontare e le caratteristiche degli investimenti e delle spese previste.

La domanda preliminare non è un'istanza di accesso al finanziamento del Fondo. Essa sarà formalizzata e sottoscritta durante un colloquio di tutoraggio presso Puglia Sviluppo S.p.A.

Durante il colloquio si valuteranno:

  • la fattibilità del progetto rispetto alle competenze maturate dall'impresa e dalle prospettive del mercato;

  • l'assistenza ai proponenti nella definizione del programma di investimenti e di spesa al fine di pervenire alla formulazione della definitiva istanza di finanziamento.

Concessione del finanziamento

Alla conclusione dell'iter istruttorio Puglia Sviluppo adotta il provvedimento di concessione del finanziamento ovvero di inammissibilità.

Successivamente le imprese ammissibili saranno convocate per un incontro finalizzato alla notifica del provvedimento di concessione, alla sottoscrizione del contratto di finanziamento e ad una sessione di assistenza tecnica in cui verranno spiegate le modalità di prosecuzione dell'investimento.

Esecuzione del programma di investimenti e spese

Le imprese finanziate sono obbligate a dimostrare la corretta esecuzione della spesa per la quale si è ottenuto il finanziamento del Fondo.

Il programma di investimento e di spesa dovrà essere completato entro il termine di sei mesi dalla data di erogazione del finanziamento e l'impresa, nel termine di 30 giorni successivi, dovrà presentare a Puglia Sviluppo tutta la documentazione necessaria a dimostrare la corretta realizzazione degli investimenti e delle spese oltre al corretto completamento degli adempimenti amministrativi.

Tutte le spese ammissibili dovranno essere quietanzate e i pagamenti effettuati con mezzi tracciati. Tutti i beni oggetto del programma dovranno essere, entro lo stesso termine, installati e funzionanti presso la sede operativa indicata.

Sul sito www.sistema,puglia.it/microcredito è possibile accedere a tutte le informazioni ed alla modulistica necessaria.

 

A cura di Angelo Fanizzi

Presidente MLT Consulting Group

Di che ti piace
  • facebook
  • google plus
  • twitter
Commenti
Nome (obbligatorio)
Cognome (obbligatorio)
Email (obbligatoria; non verrà pubblicata)
captcha
trascrivi qui le lettere che vedi nell'immagine
Nessuno ha ancora commentato questo post. Puoi essere tu il primo a farlo!